Nell’ex Spazio Oberdan di Milano nasce il Meet, un centro internazionale che ha l’obiettivo di creare contenuti e promuovere la cultura digitale.

 

Cosa si farà al Meet? Favorire il superamento del divario che ancora esiste sul fronte dell’accesso alle tecnologie di informazione; ciò avverrà tramite un misto di attività e seguendo più linee di intervento, partendo dall’idea che la battaglia al digital divide passi per un approccio di tipo culturale. I device e le tecnologie abilitanti non sono tutto, se poi manca la capacità di capire in profondità le chance di sviluppo connesse al digitale. Il centro quindi si propone come un hub in cui approderanno le ricerche internazionali sull’impatto della cultura digitale sulle comunità, che potranno trovare una sintesi e una diffusione. Ma ci saranno anche corsi, masterclass e percorsi, per soddisfare l’obiettivo educativo; e poi ancora eventi e conferenze e una content zone che servirà a creare prodotti e servizi innovativi.

 

Un’idea ambiziosa, se si considera che in Italia, come dimostrava anche nel 2017 il Digital economy and society index (Desi) della Ue, c’è ancora parecchia strada da fare per diffondere la banda larga fissa, aumentare le competenze digitali, effettuare attività online più sofisticate della media e rendere più smart le imprese.

 

Meet avrà la sua base nell’ex Spazio Oberdan acquisito da Fondazione Cariplo, che ospita la Fondazione Cineteca Italiana con cui ci saranno iniziative in collaborazione, e di fatto conta già su una community esistente, quella che Meet the Media Guru ha sviluppato e aggregato.

 

(Fonte: Wired)