Looking for Value era presente al Salone della CSR e dell’innovazione sociale che si è svolto ieri a Roma; un’occasione per fare il punto su un settore ampio ed in rapida crescita.

L’attenzione all’ambiente è solo una delle componenti di un comportamento sostenibile. Per fare il punto sulla corporate social responsability delle organizzazioni nel Lazio e a livello nazionale, si è svolto alla LUMSA il Salone della CSR e dell’innovazione sociale.

 

Giunto alla 6a edizione, l’evento ha richiamato importanti testimoni come Generali, Enel, Ferrovie dello Stato, P&G Italia, Terna, DNV–GL, Next–Nuova Economia X Tutti, per fare il punto della situazione del settore alla luce dell’Obiettivo 17 dell’Agenda 2030: si tratta del documento promulgato dall’ONU in cui vengono definiti 17 obiettivi di sviluppo sostenibile in diversi ambiti, dall’ambiente, alla diversità, fino alla crescita economica; che si traducono anche in linee guida per la CSR.

 

Di fronte ad una folta platea, l’evento è stato utile per portare alla ribalta un tema di attualità e che abbraccia numerosi ambiti di applicazione. Dal punto di vista aziendale, i concetti proposti durante l’evento possono essere tradotti in idee ed azioni da sviluppare verso l’interno e l’esterno dell’azienda, affinché si possa definire una propria strategia in materia di responsabilità sociale.

 

A margine dell’evento, è stato così possibile definire alcune buone pratiche:

 

  • le azioni di responsabilità sociale devono essere integrate con gli obiettivi a lungo termine al fine di raggiungere profitti sostenibili
  • la gestione della diversità e dell’inclusione deve essere un tema centrale per le imprese che desiderano creare un contesto utile ad attrarre soluzioni innovative
  • è fondamentale creare valore attraverso la creazione di esperienze e legami con il pubblico
  • tramite gli acquisti sostenibili (sustainable procurement),l’azienda adotta un approccio proattivo verso la propria filiera produttiva
  • creare una cittadinanza d’impresa vede l’impresa impegnarsi in investimenti verso la comunità coinvolgendo vari attori come partner e dipendenti, al fine di raggiungere obiettivi di corporate social responsability
  • l’adozione di un modello di sostenibilità come sostegno al proprio business e per la propria competitività.

 

Alcuni numeri: sono oltre 30.000 le imprese del Lazio che hanno effettuato investimenti in prodotti e tecnologie green nel periodo 2011–2017, oltre 20.000 solo a Roma, che si colloca al secondo posto fra le provincie italiane con imprese che hanno fatto eco-investimenti.

 

Veronica Vitullo di Looking for Value era presente ed ha così commentato l’evento: “Non solo le grandi aziende ma anche le piccole e piccolissime realtà dovrebbero adottare un approccio votato alla corporate social responsability, al fine di creare valore aggiunto attorno alla propria attività e all’interno del proprio ecosistema aziendale“.